Categories
Marketing

Il tempo dell’attesa prima di ripartire: budget e piano di marketing per Hotel

Mentre continuiamo a confrontarci con le notizie circa l’andamento della campagna di vaccinazione, (che abbiamo ormai capito che non sarà una cosa…

Mentre continuiamo a confrontarci con le notizie circa l’andamento della campagna di vaccinazione, (che abbiamo ormai capito che non sarà una cosa veloce e non risolverà di certo tutti i nostri problemi) siamo come bloccati in una bolla del tempo che non ci aiuta a focalizzare le cose che dovremmo fare per ripartire. Come se fossimo un veliero che attende che il vento riparta per riprendere il tragitto che aveva interrotto. Nell’attesa (da sfruttare al massimo) due strumenti ci possono aiutare nella pianificazione delle attività e nell’analisi dello scenario, sono il budget economico ed il piano delle attività di marketing.  

Il Budget Economico (senza la pretesa di spiegare tutto): per compilare un budget economico, sono sicuramente più avvantaggiate le strutture che normalmente utilizzano il controllo di gestione e dispongono di indicatori storici a cui far riferimento; in alternativa si farà un po’ più di fatica ma occorre comunque provarci.La prima cosa da fare è sviluppare il piano dei ricavi ipotizzando i volumi di occupazione ed il ricavo medio in modo da ottenere il fatturato camere. A questo si aggiungano i ricavi degli altri reparti in modo da stimare il ricavo totale della struttura. Una volta sviluppati i volumi ed i ricavi, occorre stimare i costi del personale di tutti i reparti (il prospetto di costo ve lo può fornire il vostro commercialista) partendo dagli orari di copertura dei servizi.Se non siete in grado di stimare i costi variabili diretti uno per uno considerate che per le strutture medie e non di lusso i costi variabili diretti pesano per circa il 25%-30% sui ricavi.Non dimenticate di stimare le commissioni sulle prenotazioni intermediate (quelle per cui ricevete la fattura a fine mese). Adesso tirate fuori tutti i costi di amministrazione, manutenzione, marketing e spese accessorie.

La riga finale dovrebbe decretare più o meno il vostro margine operativo lordo; poiché affronteremo una situazione di incertezza di ricavo occorre fare due/tre scenari di ricavo per immaginare come gestire i costi e capire il fabbisogno finanziario. Se i numeri non dovessero girare, allora la cosa si complica, occorre rivedere i servizi offerti (livello ed orari), ri-contrattare i canoni ed i costi di approvvigionamento delle risorse, riflettere sull’opportunità di esternalizzare alcuni servizi.. Insomma bisogna guardarci dentro..

Il piano della attività di marketing: è proprio nelle crisi che occorre incrementare gli investimenti di marketing (dicono gli esperti) a patto però che si sappia quello che si sta facendo! Ad ogni modo senza volare troppo alti… ecco alcuni suggerimenti da salotto: 

–       Rivedete uno per uno i percorsi attraverso i quali è possibile comprarvi (più sono meglio è) e cercate di migliorare cosa non funziona.

–       Il sito funziona? andiamoci a vedere se il sito web funziona e se ci aiuta nella vendita diretta…. (analitycs, conversione, funnel e-commerce etc…)

–       Le campagne Ppc: decidiamole in anticipo (target e budget) e predisponiamo i loro percorsi per evitare di fare tutto all’ultimo momento.  

–       I prezzi e le politiche di cancellazioni, quando la domanda è bassa i prezzi offerti dalle strutture tendono a scendere e le restrizioni a diminuire … per non sbagliare credo che il prezzo quest’anno non debba essere molto più basso…. Perché come dimostrano molte ricerche appena possibile le persone torneranno a viaggiare …. occhio alle politiche di cancellazione e a come comunichiamo la possibilità per il cliente di cancellare. 

–       Il pricing advertising – la concorrenza distributiva continuerà a salire per cui sarebbe il caso di avere a disposizione una piattaforma di pricing advertising con un minimo di budget dentro!  

–       Predisponiamo le nostre liste per avvisare con messaggi personalizzati i nostri clienti (magari quelli italiani, o stranieri vicini degli ultimi tre anni)

–       Ricontattiamo tutti i nostri operatori vecchi e nuovi e confrontiamoci con loro..

–       Se abbiamo video emozionali utilizziamoli adesso sui canali social per farci notare e per stimolare il desiderio di tornare a trovarci.

Non dimentichiamoci di aggiornare i contenuti specialmente con le nuove informazioni che riguardano i protocolli di sicurezza ed igienizzazione dei locali! 

Forse non torneremo a veleggiare come nel 2019, ma almeno saremo preparati per quello che ci attende! 

 

I nostri servizi

Non è facile conciliare il bisogno di competenza con l’equilibrio economico, ci sono infatti dei momenti in cui le strutture potrebbero non permettersi di assumere in modo definitivo figure professionalmente preparate.
Hotels Doctors è in grado di fornire in outsourcing alcuni servizi per periodi di tempo concordati per consentire alle strutture di avere un supporto qualificato in attesa di consolidare l’organizzazione interna.

Ci sono dei momenti in cui è opportuno farsi aiutare! Hotels Doctors affianca titolari e direttori di strutture alberghiere [...]

Scopri di più

Il controllo di gestione e l’analisi dei costi costituiscono la spina dorsale del benessere aziendale. Non è sufficiente [...]

Scopri di più

Vuoi capire se sia opportuno investire in una struttura ricettiva? Devi ottenere un finanziamento ma non sai come presentarti [...]

Scopri di più

Non sei dotato di un ufficio commerciale? Vuoi aumentare il fatturato della tua struttura? Vuoi sviluppare i contatti con [...]

Scopri di più

Vuoi sfruttare al massimo le potenzialità di ricavo? Hai difficoltà con i prezzi e la gestione della distribuzione elettronica? Hotels [...]

Scopri di più

Generare più vendite dirette online, incrementare il traffico, pianificare strategie di promozione sui canali online e aumentare [...]

Scopri di più